Descrizione

Assaggia il libro, sfoglia il trailer >>>

Che musica a Milano su Globalist.it il 28 marzo 2024 >>>
Che musica a Milano su Avvenire dell’11 aprile 2024 >>>
Che musica a Milano su La Provincia di Como, Lecco, Sondrio dell’11 aprile 2024 >>>
Che musica a Milano a Radio24 il 14 maggio 2024 >>>
Che musica a Milano a Buongiorno Regione Lombardia del 20 maggio 2024 (22’48″/25’33”) >>>
Che musica a Milano su Globalist il 24 maggio 2024 >>>

Vita e memorie di oltre 240 “luoghi della musica” a Milano, tra locali storici, club, bar, trattorie, night, cabaret, ritrovi alternativi, teatri, palazzi dello sport, palchi a cielo aperto, con qualche interessante puntata nell’hinterland. Forse la ricognizione più minuziosa di ciò che Milano ha rappresentato e rappresenta per la musica in Italia, dagli anni Cinquanta a oggi, accompagnata dalle testimonianze di prima mano di gestori, musicisti, avventori e animatori tra i quali, e solo per citarne alcuni, Mario Arlati, Ellade Bandini, Red Canzian, Franco Fabbri, Jacopo Fo, Jack La Cayenne, Mario Lavezzi, Uliano Lucas, Velia Mantegazza, Pietruccio Montalbetti dei Dik Dik, Gian Pieretti, Antonio Silva, Fabio Treves, Andrea Majid Valcarenghi. Una gloriosa storia collettiva, un omaggio alla capitale lombarda e alla sua straordinaria vivacità musicale.

Questo libro è una nuova edizione aggiornata e ampliata di Che musica a Milano. Luoghi e ritrovi storici raccontati dai protagonisti della scena, di Giordano Casiraghi (ZONA, 2014). Qui troviamo un intero nuovo capitolo dedicato alle sale di registrazione, luoghi per eccellenza della musica, e un ampio capitolo per immagini con oltre 40 foto d’autore, tra cui Silvia LelliUliano Lucas, Roberto Masotti, Mauro Pomati. La copertina reca la firma di Gigi Cavalli Cocchi, batterista storico di Ligabue e artefice delle sue copertine, che ha militato anche nei CSI di Ferretti e Zamboni e ha fondato ClanDestino e Mangala Vallis.

Che musica a Milano ha prestato il titolo a una fortunata serie di serate musicali a cura dell’autore Giordano Casiraghi che, dal 2015, ha trovato ospitalità al Sotto di Arlati, con decine e decine di artisti che si sono esibiti sul palco. Le prime quattro edizioni sono state chiuse da Alberto Radius, chitarrista di Lucio Battisti e Formula 3, grande musicista, arrangiatore e produttore, sempre coinvolgente nel creare jam session.

Questo libro-guida contiene le voci e le testimonianze dei veri protagonisti della scena musicale milanese, anche di tanti che purtroppo non ci sono più, come Roberto Brivio dei “Gufi”, Franco Cerri, Paolo Ciarchi, Mario Coletta, Mario De Luigi, Pierniccolò Bambi Fossati, Tinin Mantegazza, Sergio Martin, Roberto Masotti, Gianni Mocchetti, Piero Milesi, Marcello Olmari, Gigi Pestalozza, Sergio Poggi, Tony Spada, Ginto Tarantino e il già citato Alberto Radius. Sul palco del Sotto di Arlati è rimasto il suo amplificatore.

Alla pagina Facebook del libro sono disponibili tante foto e contenuti extra >>>
Vai alla pagina delle presentazioni di Che musica a Milano >>>

Giordano Casiraghi è stato tra i principali animatori di Radio Montevecchia, con trasmissioni di musica elettronica e macrobiotica (1976-1989). Collabora dal 1976 con radio, riviste specializzate, enciclopedie e quotidiani. È autore dei volumi Anni 70. Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005 / nuova edizione Arcana, 2018), Che musica a Milano (ZONA, 2014 / nuova edizione 2023), Cose dell’altro suono (Arcana, 2020), Battiato. Incontri (O.H., 2021), Gianni Sassi la Cramps & altri racconti (Arcana, 2023).