L’esorcismo del contagio

0 out of 5

16,00

Pagine da un’auto-quarantena morale
di Dino Murgolo

“La realtà è una rete di relazioni… Non viviamo nel peggiore dei mondi possibili, dobbiamo solo prenderci cura del mondo che c’è”.

ZONA Contemporanea | ISBN 9788864389141
libro pp. 150 – EURO 16

Descrizione

Leggi l’estratto, assaggia il libro >>>

Un pamphlet congegnato in modo assai originale, in cui acute e colte riflessioni sulla pandemia da Coronavirus si alternano a corrispondenze e interazioni personali con amici e conoscenti. Tutto dalla distanza di un’auto-quarantena “morale” nella quale l’autore si è posto già dal 2015, come forma di distacco, se non vero e proprio rigetto, da un mondo che ha seppellito l’etica e dal resto della specie umana, che lavora infaticabilmente alla propria distruzione.

“Il Coronavirus si è infilato chirurgicamente nei nostri circuiti cerebrali prima che nei nostri alveoli polmonari, e ci impartisce, sempreché impariamo, alcune lezioni. Che avremmo dovuto già conoscere ma che, da tempo, abbiamo avuto la sufficienza di non ripassare o la presunzione di contestare a noi stessi. (…) Aspettiamoci – dunque, adoperiamoci a contenere e a prevenire – le future prossime crisi pandemiche indotte dalla globalizzazione, non solo sanitarie: climatiche, alimentari, demografiche, finanziarie, occupazionali, eccetera. Molte di queste, da molto tempo, sono sotto ai nostri occhi, ma molti di noi, perfino molti di coloro che ne subiscono le conseguenze, si ostinano a non vederle o, per paradigma corrente, si affidano allo stesso pensiero politico che ne ha favorito le cause e ne riscuote i dividendi. Urge un nuovo risorgimento umano, autenticamente liberale e profondamente democratico”.

Dino Murgolo è nato a Trieste nel 1951 e vive a Gorizia. Laureato in chimica, con studi universitari di sociologia e una specializzazione in economia e diritto del lavoro alla Bocconi di Milano, si è occupato di ricerca industriale e gestione delle risorse umane in Montedison e di assistenza alle imprese in Assolombarda. Già corrispondente dell’Avanti! da Novara, ha pubblicato su numerose riviste ed è iscritto alla SIAE come autore e compositore di musica leggera. Nel 2019 ha pubblicato, con lo pseudonimo di Nico Coppola, il romanzo Il dono inaudito (Temperino Rosso).